ChiamaPrenota
Visualizza telefono

Pasqua a Perugia

Home » Pasqua a Perugia
08 - Feb - 2018

Pasqua a Perugia

Cosa è la Pasqua?

La Pasqua è la festa religiosa più importante del Cristianesimo, perché celebra la resurrezione di Gesù, morto crocefisso, per la nostra salvezza e redenzione.

La parola Pasqua deriva dall’aramaico pasah e significa letteralmente “passare oltre” o “passaggio”, con riferimento alla fuga degli Ebrei dall’Egitto e al passaggio miracoloso del Mar Rosso. Per la cristianità simboleggia il passaggio dalla vita terrena a quella eterna di Gesù Cristo attraverso la Passione e la sua morte.

Quando cade la Pasqua 2018?

E’ la domanda che ci si fa ogni anno perché il giorno di Pasqua è mobile, cioè cambia di anno in anno, ma è sempre la domenica dopo il plenilunio successivo all’equinozio di primavera, quindi tra il 22 marzo e il 25 aprile. Quest’anno Pasqua è il 1° aprile e come da tradizione ci si prepara a trascorrerla con le proprie famiglie e a programmare la tradizionale gita fuori porta che si fa nel giorno di Pasquetta, detto anche il Lunedì dell’Angelo.

Pasqua in Umbria

Pasqua è una delle occasioni migliori per scegliere di venire in Umbria perché inizia la primavera e le campagne si svegliano dal torpore invernale per riempirsi di colori. L’Umbria è una terra molto spirituale e non c’è borgo che non festeggi la Pasqua con messe e processioni, offrendo al turista una scelta di eventi assolutamente da non perdere per trascorrere alcuni giorni all’insegna della tranquillità, della tradizione e anche della buona cucina.

Dove andare quindi per Pasqua e Pasquetta in Umbria e che cosa fare?

Cosa fare a Perugia per Pasqua

A Perugia la Pasqua è una festività molto sentita e ogni perugino si prepara a vivere questo momento di spiritualità e di rinascita seguendo le tradizioni tramandate da generazioni.

Pasqua a Perugia, come in tutta l’Umbria, non è solo la Domenica , ma tutta la settimana Santa, ricca di eventi e celebrazioni che vi coinvolgeranno durante il vostro soggiorno.

Messe solenni ma al contempo intime iniziano con la Domenica delle Palme, in cui si ricorda l’ingresso di Gesù a Gerusalemme e si benedicono i rami d’ulivo, che saranno gelosamente conservati nelle case come simbolo di pace e protezione; le messe per la benedizione degli olii crismali; la Messa del Giovedì Santo con la lavanda dei piedi; la Via Crucis la sera del Venerdì Santo e la veglia del Sabato Santo precedente la Pasqua.

La Via Crucis

La sacra rappresentazione della Via Crucis è il momento più intenso e spettacolare della Settimana Santa, perché non è una semplice processione ma una vera e propria rappresentazione teatrale alla quale partecipano molti figuranti e veri e propri attori.. Scalzi, con catene legate alle caviglie e con indosso abiti da incappucciati e penitenti seguono il Cristo che porta sofferente la Croce fino al Calvario. Immaginate la suggestione che si crea al buio illuminato solo dalla luce di candele e torce: un momento di profonda condivisione

e partecipazione alla sofferenza del Salvatore che diviene in un attimo anche la nostra.

Assistere ad uno di questi eventi, come le rappresentazioni della Passione di Gesù o le processioni del Cristo  Morto sono momenti di grande fede ma anche di sentita partecipazione, e lo splendido contesto dei borghi medioevali dell’Umbria, rende tutto ancora più suggestivo.

E dopo la rievocazione della Passione e della morte di Gesù arriva la Domenica di Pasqua, e le case si riempiono di speranza e senso di rinascita, di cui anche voi che venite in visita in queste terre entrerete a far parte.

La colazione di Pasqua a Perugia

La mattina di Pasqua nelle case è una vera e propria festa fatta di profumi, sapori e colori: è il giorno dedicato alla Resurrezione di Gesù Cristo, un momento di rinascita spirituale denso di significati simbolici che a Perugia si ritrovano anche nella ricca e golosa colazione di Pasqua.

E’ tradizione la mattina di Pasqua imbandire una ricca tavola con cibi appositamente preparati e fatti benedire durante la messa. In un cestino ogni donna di casa è solita mettere le uova sode, simbolo cristiano di resurrezione, il salume tipico per eccellenza che è il capocollo e la torta di Pasqua, detta in altre zone dell’Umbria anche Pizza di Pasqua.

Che cosa è la Torta di Pasqua?

Curiosi di sapere cosa è e come si fa la Torta di Pasqua? Vi sorprenderà sapere che anche se si chiama torta non è un dolce ma un prodotto salato, fatto con un impasto a base di farina, uova, formaggio pecorino e Parmigiano, strutto e pepe, dalla caratteristica forma a panettone. Un trionfo di sapori che si sposa alla perfezione col capocollo e gli altri salumi umbri: se venite a Perugia sarà la prima pietanza che dovrete assolutamente assaggiare!

Ogni famiglia detiene la propria ricetta segreta e, naturalmente, è convinta che sia la migliore!

Esiste però anche una torta dolce ed è la Ciaramicola, il dolce pasquale più tipico della città di Perugia. Volete sapere perché?

La Ciaramicola e la sua storia

La Ciaramicola oltre che buonissima è anche bellissima da vedere: è un ciambellone dal colore rosa per la presenza nell’impasto dell’alchermes, ricoperto da una meringa bianca fatta con le chiare dell’uovo zuccherate, montate a neve e cotte in forno. Il tutto decorato con coloratissimi zuccherini che fanno impazzire grandi e piccini.

Perché questi colori così particolari? L’aspetto della Ciramicola ha una simbologia molto forte ed è intimamente legata alla storia di Perugia: il colore rosso dell’impasto a contrasto col bianco della meringa richiama lo stemma della città, col grifo argenteo sullo scudo scarlatto, mentre gli zuccherini avrebbero gli stessi colori dei 5 rioni storici della città: Porte Sole, Porta Sant’Angelo, Porta Santa Susanna, Porta Eburnea e Porta San Pietro. La Ciaramicola quindi non è solo un dolce ma è una vera e propria opera d’arte…e soprattutto è buonissima!

Sapete che secondo la tradizione veniva regalata dalle giovani donne promesse spose ai propri fidanzati il giorno di Pasqua? Oggi la potete assaggiare in ogni momento dell’anno ma è a Pasqua che rimane sempre il dolce preferito dalle famiglie per chiudere il lauto pranzo della Domenica Santa.

Pasqua a Perugia è poi anche occasione per visitare la grande Fiera di Pasqua che da anni ormai si svolge nel centro storico, con le bancarelle colorate che si snodano lungo Corso Vannucci  e Piazza Matteotti.

La fiera di Pasqua

La Fiera di Pasqua a Perugia è ormai da alcuni anni un evento consolidato che piace ai perugini ma anche ai tanti turisti che scelgono l’Umbria per trascorrere le proprie vacanze di Pasqua. Tra le sue bancarelle potrete trovare un bell’assortimento tra prodotti di artigianato, antiquariato, prodotti curiosi e gastronomia da ogni regione d’Italia, street food compreso.

Una passeggiata divertente tra le sue bancarelle accompagnerà quindi la vostra visita ai monumenti più belli del centro di Perugia, magari a Pasquetta, giorno tradizionalmente dedicato alle gite fuori porta.

Categories: Eventi
Tags: 

Comments are closed.

Booking Online Miglior prezzo garantito
Menù